Gruppo: Dolomiti Ampezzane
Tipologia: anello
Partenza e arrivo: loc. Ponte de Rucurto (passo Giau)
Dislivello: salita e discesa m 920
Quota massima: m 2.462
Difficoltà: EE
Tempo ore: 5,30
Cartografia: Tabacco 1.2500 foglio n 03
Accompagnatori: Marco Furlan
Partenza: ore 06.30
Orario presunto di arrivo: ore 19.00

Arrivati in località Ponte de Rucurto e lasciata la macchina al parcheggio, si inizia a percorrere il sentiero 437, ed immersi nel sottobosco si arriva in circa 40 minuti al bivio che andrà a chiudere il nostro anello escursionistico.
Da qui, si percorre il sentiero 435, che si inoltra tra il Monte Lastoi del Formin alla destra e l’imponente Croda da Lago a sinistra; arriviamo quindi al punto di altitudine più elevata dell’escursione: la forcella de Formin (m 2.462).
Il panorama in forcella si apre sull’altopiano di Mondeval, con il monte Civetta ed il monte Pelmo a farne da sfondo.
Si scende verso la valle per circa 150m, per poi riportarsi in quota alla Forcella Ambrizzola (m 2.277), sotto al Beco de Mezodì.
Da qui inizia il facile sentiero panoramico che ci condurrà al rifugio Croda da Lago, e all’omonimo lago. Alla nostra destra la conca ampezzana, con alle spalle, in sequenza, l’Antelao, il gruppo del Sorapiz, il gruppo del Cristallo e la Croda Rossa in lontananza. Dopo il rifugio proseguiamo per il sentiero 434 che dapprima in piano, poi scendendo, ci accompagna verso il bivio incontrato all’inizio dell’escursione, con ritorno al parcheggio in 90 minuti.

Vedi a pagina 17 il regolamento escursionistico completo.

cai-admin