Gruppo: San Sebastiano
Tipologia: anello
Partenza ed Arrivo: Pralongo m 980
Dislivello: m 1000
Quota massima: 1761 m.
Difficoltà: EE
Tempo ore: 6.00
Cartografia: Tabacco 1:25.000 folgio 25
Accompagnatori: Nerio Noal cell 349 159 4292
Partenza: ore: 06.30
Orario presunto di arrivo: ore 19
La Baita Angelini è un piccolo ricovero in legno adagiato sul fianco Nord Est delle cime di San Sebastiano. Sorge su una posizione privilegiata che offre una vista sui monti che contornano la Val Zoldana. Imperdibile la vista sul versante meridionale del monte Pelmo, scorcio sul versante orientale della Civetta sugli Spiz e del Bosconero.
Il percorso dopo un passaggio asfaltato ci porterà a visitare la graziosa frazione di Colcever, da qui ci incamminiamo sul sentiero 538 attraverso il bosco di faggi fino al piccolo laghetto Al Vach. (cascata a due minuti).
Continuiamo a sinistra dove il sentiero continua nel sottobosco, sentiero 524, portandoci ben presto a raggiungere un canalino formato dal letto di un piccolo torrente che dovremo risalire, questo è il primo tratto che richiede un po’ di attenzione.
Il sentiero si fa più stretto e ripido, per un primo tratto ancora su un fondo soffice coperto di aghi di pino che ben presto lascia spazio a pietrisco e bassi pini mugo (siamo ora sul sentiero 536 anello Zoldano). Terminata la salita raggiungeremo la nostra meta con un ultimo traverso a pendenza quasi nulla, costeggiando dei costoni di roccia sulla nostra sinistra mentre sulla destra un pendio molto ripido ci mantiene sull’attenti. Aggirato infine un ultimo pilastrino che copre la visuale si avvista la baita.
Dopo la sosta proseguiremo in direzione Passo Duran scavalcando la forcella De le Caure e la forcella della Val dei Barace, in questa parte il sentiero si fa più aperto e panoramico.
Affronteremo qualche breve tratto di sentiero attrezzato con corde metalliche per agevolare il passaggio.
Iniziata la discesa rientreremo nel bosco, dove il sentiero 539, ci riporterà a Colcever e quindi a Pralongo dove ci aspetta il pulman.
Vedi a pagina 17 il regolamento escursionistico completo.

cai-admin