Castelli di San Salvatore e Collalto
  • Event Time:

Castelli di San Salvatore e Collalto

Tipologia: anello
Partenza e arrivo: Susegana m. 85
Dislivello: salita e discesa m. 230
Quota massima: m 253
Difficoltà: E
Tempo ore: 3-4
Cartografia: Zanetti 1:25.000 foglio 3
Accompagnatori: Franca Basso – Silvano Bandiera – cell 348 740 2746
Partenza: ore 8.30
Rientro: ore 17.00 (indicativo)

Chi percorrerà la SS. N° 13 Pontebbana potrà godere, nel comune di Susegana, di uno scorcio invidiabile di verde, nel quale si incastona il Castello di San Salvatore che tra vigneti lussureggianti e sullo sfondo le prealpi venete, domina la pianura sottostante con la sua elegante mole, testimonianza di un nobile casato tutt’ora esistente. La proposta di questa escursione prende lo spunto dalla visita di una zona miracolosamente ancora intatta e suggestiva, da visitare in tutte le stagioni ma particolarmente in primavera. Tratto dall’interessante volume “I sentieri nascosti delle Prealpi trevigiane” scritto da Giovanni Carraro l’itinerario proposto viene presentato quale passeggiata di 3-4 ore, alla quale verrà abbinata, per coloro che lo desiderano, la visita, con degustazione, della storica cantina di Collalto e se i lavori di restauro saranno terminati quella al Castello di San Salvatore.
La partenza in Piazza Donatori del Sangue a Susegana (mt. 85). Raggiunto il Castello e ammirate le mura si scende lungo via Carrera; superato un ponticello sul torrente Rujo ci si inoltra in prati dominati da case coloniche molto belle, denominate Case Collaltine.
Superata località Buricolat si arriverà in un bellissimo bosco e dopo un percorso di circa due chilometri si raggiungerà l’antico castello di Collalto, un sito affascinante per la sua storia e le sue leggende, purtroppo per la maggior parte distrutto durante la Grande Guerra. Nel piazzale dove sorge la chiesa di San Giorgio potrà essere effettuata la sosta pranzo. L’uscita dal paese avverrà su via Morgante e via Zaccaron salendo fino ad arrivare ad una centrale di metano, punto più alto del percorso (mt. 253). Il rientro si svolgerà costeggiando Case Schiavon per proseguire poi su una strada sterrata fino al piazzale di partenza dove ci trasferiremo, per coloro che vorranno, all’antica cantina storica dell’Azienda Agricola Collalto.
Vedi a pagina 13 il regolamento escursionistico completo.

cai-admin