Gruppo: Altopiano 7 Comuni
Tipologia: anello
Partenza ed Arrivo: Piovega Quota massima: m 770
Dislivello salita e discesa m 570
Difficoltà: E Tempo ore 6
Cartografia:1.25000 Canal del Brenta Sez. Vicentine
Accompagnatori: Luciano Buso – Dino Ruffini.
L’itinerario percorre le due vie storiche che in passato mettevano in
comunicazione l’Altopiano nord-orientale col Canale di Brenta.
Lungo il percorso si trovano diversi capitelli votivi, caratteristiche costruzioni
nelle località di Fosse di Sotto e Fosse di Sopra, i terrazzamenti delle località
Bastia. L’escursione inizia presso la “Birreria del Canale”(m 200), sent. n. 791, all’inizio
del quale si trova un capitello dedicato alla Madonna del Pedancino.
Dopo aver costeggiato una vecchia rete di protezione la mulattiera, che secondo
alcune fonti risale al periodo delle Roma Imperiale, incomincia ad assumere la sua vera fisionomia di ampia e importante via di comunicazione fra l’Altopiano
e il fondovalle.
I numerosi tornanti sorretti da robuste massicciate, consentono alla traccia di superare le verticalità delle pareti rocciose e di compiere così, con pendenza sempre moderata, il primo balzo che conduce a sud-est della frazione di Fosse
di Sotto.
Lungo questo primo tratto sono numerosi i segni della fede che gli abitanti del
posto hanno lasciato nel corso dei secoli.
Interessanti sono i cinque capitelli votivi, in particolare il secondo e il terzo che
recano rispettivamente le date 1728 e 1626.
Nella parte pianeggiante, in corrispondenza del quinto capitello, detto “dei Meneghini” (m 520) ore 1, c’è un bivio dove si va a sx con segno bianco-rosso.
Proseguendo il cammino arriviamo ad un bivio (m 700), ore 2,10, ampio
panorama sul Grappa e sulle Vette Feltrine, quindi in breve arriviamo a Col
Bertaise, ora ci dirigiamo verso una mulattiera che porta ad una strada asfaltata
per la quale si scende a Enego (m 770) ore 3.
Riprendendo il cammino, attraversata la piazza del paese prima di giungere alla
chiesa prendiamo, a dx, la mulattiera, sent. n. 791, la quale perde rapidamente quota fino ad arrivare a Fosse di Sopra (m 612) ore 3,45, dove si trova un
pregevole capitello del 1757.
Lasciata la località Fosse di Sopra scendiamo a Fosse di Sotto (m 532), ore 4, superate vecchie case dai muri di pietra lasciamo il sent. n. 791, in prossimità di un tornante della strada che sale a Enego prendiamo una stradina che ci porta a Bastia (m 430).Superata la borgata arriviamo al 7° tornante della strada per Enego, seguiamo la strada fino al 6° tornante, località Giardinetto, qui troviamo la mulattiera, sent
n. 868 per la quale arriviamo alla pista ciclabile del fondovalle, e per questa al
punto di partenza.

cai-admin

Leave a Comment