• Event Time:

Gruppo: Dolomiti di Brenta Tipologia: anello

Partenza e arrivo: Parcheggio di Val d’Agola (m 1330) Quota massima: m 2760

Dislivello: salita e discesa:

1° giorno A/B  m +1450-300/+1160

2° giorno A+B  m +200/-1350 Difficoltà: E/EE Tempo ore: 1° giorno: 6/4 – 2° giorno: 5

Cartografia: TABACCO 1:25.000 Foglio 053

Accompagnatori: Maurizio Scatolin – Rolando Tremonti cell: 3386525469

Partenza: Sabato ore 06.30 Rientro: Domenica ore 19.00 (indicativo)

Sabato: dal paese di Sant’Antonio di Mavignola si segue la stradina della Val d’Agola, fin dove questa è chiusa al traffico (m 1330). Partenza su stradina sterrata per entrambi i gruppi per transitare in poco meno di un’ora dalla malga Val d’Agola dove ci si dividerà..

Gruppo A: poco prima della malga si prende un traccia di sentiero con radi e sbiaditi segnavia CAI (sentiero CAI dismesso) che sale la val Fracinglo con buona pendenza fino ad una bella conca alberata dove si sosta brevemente. Si riprendono a seguire i vecchi segnavia ancora per poco fin dove scompaiono lasciando il posto a ometti che ci guideranno all’imbocco della Valstretta, che percorreremo fino quasi al passo di omonimo (2618) superando facili roccette (testata della valle) e un ultimo faticoso ghiaione (ore 4).

Poco prima del detto passo si sale su terreno instabile alla vetta del Dosson dei Fracingli (2717) e in altri 10’ alla cresta che scende dalla cima di Valstretta che offre uno spettacolo unico sulla Vedretta dei Camosci, Crozzon di Brenta, cima Tosa e bocchetta d’Ambiez (ore 1).

Ritornati al passo di Valstretta, lo si valica e si scende (ometti) fino ad incrociare il sentiero 304 per il rifugio XII Apostoli (ore1).

Gruppo B: dalla malga di Val d’Agola si costeggia il vicino laghetto sul lato ovest (sentiero 324), per poi risalire con moderata pendenza nel bosco che conduce al piano di Nardis (1820), da dove è visibile l’ancora relativamente lontano rifugio. Si prosegue dapprima in piano in direzione nord per poi iniziare la salita continua e impegnativa, in alcuni tratti resa sicura da corde metalliche fisse (scala santa), attraversando poi un pendio detritico e le ultime barriere di roccette che conducono al XII Apostoli.

Possibile a gruppi uniti, salire alla vicina bocca dei camosci (2770), nonchè visitare la caratteristica cappelletta scavata nella roccia e dedicata ai caduti della montagna.

Domenica: dal rifugio si sale al passo XII Apostoli (2578) iniziando poi la ripida discesa nella bella Val di Sacco (2 brevi tratti assicurati con cordino), fino a raggiungere il crinale erboso dove sorge la malga Movlina (1786) (celebrato panorama) e proseguire senza fretta per il passo Bregn de L’ors (1836) dal quale si attraversa per bosco al pian di Nardis da cui si scende per bosco al lago e alla malga di Val d’Agola per il tragitto del giorno precedente del gruppo B e da questa in 45’ alle auto.

N.B. il percorso Valstretta /Dosson dei Fracingli si svolge su terreno spesso instabile e faticoso, che unitamente al ragguardevole dislivello rendono la salita adatta solo ad escursionisti ben allenati. La classica salita al rifugio richiede comunque un buon passo ma non presenta particolari problemi.

Si richiede iscrizione entro 14/8/2015 con versamento di caparra per il rifugio. Max 25 partecipanti.

Vedi a pagina 13 il regolamento escursionistico completo.

cai-admin