IMG-20201212-WA0000_upd
  • Event Time:

Partenza: Campodalbero fraz. di Crespadoro VI m 918
Arrivo: Campodalbero
Dislivello: m 450
Percorso: anello
Difficoltà: E
Tempo: ore 4/5
Accompagnatori: Basso Franca (348 740 2746) Silvano Bandiera
e rappresentanti del CAI di Arzignano.
Partenza: ore 6.30
Orario presunto di arrivo: ore 18.00

Campodalbero si trova tra le montagne dell’alta Valle del Chiampo e rappresenta la testimonianza di una vita laboriosa vissuta nelle contrade che ancor oggi offrono scorci notevoli sui colli circostanti, un borgo ricco di boschi e torrenti che confluiscono nel torrente Chiampo. Spopolatosi nel corso degli anni sembra improvvisamente rivivere nel periodo natalizio quando, come per magia, le sue contrade vengono arricchite da presepi di ogni tipo, forma e dimensione uniti da un sentiero emozionante lungo una decina di chilometri. Ma anche durante il periodo primaverile, durante la piena fioritura dei ciliegi, l’itinerario rappresenta un percorso stupefacente tra gli undici borghi posti ad altezze diverse in un territorio piuttosto vasto dove dimorano poche decine di abitanti.
Il percorso si snoda interamente sulla antica viabilità che collegava  le contrade ( si pensi che sotto ai langari in contrada pizzolati si dice passasse la via “vicentina” percorsa da Carlo Borromeo per recarsi al Concilio di Trento). Il tracciato è stato recuperato dai volontari dell’associazione “Campodalbero guarda al futuro” e dal CAI e si snoda in parte tra i boschi montani spontanei che hanno fagocitato i terrazzamenti ove si coltivava il necessario alla sopravvivenza; le contrade sono in gran parte disabitate però tante case sono state sistemate e vengono usate nel periodo estivo. 

cai-admin