8050
CAREGA - Vista da Cima Carega
  • Event Time:
  • Location: Rifugio Cesare Battisti

Gruppo: Monti Lessini
Carega Tipologia: anello
Partenza e arrivo: rif. Cesare Battisti (VI) m 1265
Dislivello: salita e discesa m 1250 (m 650 gruppo A)
Quota massima: m 2259 (m 1900 gruppo A)
Difficoltà:
Gruppo A: E
Gruppo B: EE
Tempo ore: 6.5 (4.5 gruppo A)
Cartografia: Compass n. 100
Accompagnatori: Antonio Girotto, Aldo Piovesan, Nazzareno Pontarollo – cell 366 26 444 74
Partenza: ore 6.00
Rientro: ore 20.00 (indicativo)

Quando arrivi lassù e vedi il mondo dall’alto, uno sola cosa ti resta da fare: raccontarlo.
In auto si arriva da Recoaro Terme (VI) e si parcheggia nei pressi del rif. Cesare Battisti da dove si parte. Gruppo A + B Si segue il sent. 105 del Vaio Scuro, che porta alle Guglie del Fumante. Al bivio si prende a sx, sent. 113 e con vari tornanti giunge ai piedi dei monolito “l’Omo e la Dona”. Superata la frastagliata cresta unendosi al segnavia 111 (Forcellino del Plische a m 1900) si scende a Porta di Campobrun, m 1831. Da qui per comoda mulattiera (182) si prosegue per il rif. Scalorbi m 1767 dopo un’1 ora e 30 min. di cammino, per il gruppo A è terminata la salita. Il gruppo B sale con direzione cima Carega per il sent. 109, si raggiunge da prima il rif. Capanna Fraccaroli m 2238 e poco più in alto la sospirata meta (m 2259). La discesa molto veloce, per il Valon di Campobrun sent. 192, ci riporta al rif. Scalorbi. Riuniti i due grupppi si riprende il segnavia 182, mulattiera del Plische, dopo Porta di Campobrun, si prosegue fino al passo della Lora (o delle Tre Croci) passando sotto ad una ben visibile postazione militare austriaca ed ad una ex cava di marmo. Dal passo si scende per il sent. 110 fino al punto di partenza.
Durante la salita i due gruppi si muoveranno con una diversa velocità di progressione. Il rientro avverrà a gruppi riuniti.

cai-admin