La Camosciara è il cuore pulsante del parco: le guglie dolomitiche che ne formano lo spettacolare anfiteatro, offrono rifugio e cibo a molti animali selvatici: al solitario orso che cerca frutta e bacche per nutrirsi, al misterioso lupo che come un’ombra si muove per i boschi, al maestoso cervo che pascola tranquillo nelle radure, all’agile camoscio che salta sulle rupi scoscese, all’aquila reale che si innalza superba nell’immensità del cielo. Proprio qui, nel lontano 1921, è nato il Parco Nazionale.
Civitella Alfedena è un piccolo e antico centro abitato che ha creduto nel turismo sostenibile e nella possibile convivenza tra uomo e natura. Forgiata in passato dall’economia della Trasumanza, ne conserva ancora tutta la storia essendo attraversata per tutta la sua lunghezza da una delle strade più antiche d’Italia: il Regio Tratturo Pescaseroli-Candela. Ospita all’interno del paese due aree faunistiche del lupo e della lince: ampie zone di territorio recintate ove è possibile avvistare questi animali.
In questi scenari si svolgerà il nostro programma, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, dove la natura è ancora sovrana e sa offrirci luoghi significativi e carichi di interesse.
Per i dettagli del programma rivolgersi in sede.
Vedi a pagina 17 il regolamento escursionistico completo.

cai-admin