Gruppo: Piccole Dolomiti
Tipologia: anello Partenza ed Arrivo: Pian delle Fugazze
Quota massima: m 1625
Dislivello salita e discesa m 600
Difficoltà: E Tempo ore 6.5 ore
Cartografia: Tabacco 1:25000 foglio 056
Accompagnatori: Luciano Didonè – Vincenza Petrin Partenza: ore 07.00 Rientro: ore 20.00 (indicativo)
Partiamo dal passo Pian delle Fugazze (m 1162), dove con uno sguardo a nord
abbiamo il gruppo montoso del Pasubio, in direzione sud-ovest si trova la catena
montuosa del Carega e verso est le valli del Pasubio che noi abbiamo attraversato in pullman per arrivare al passo punto di partenza dell’escursione. Prendiamo il sentiero
n 173 che con comoda pendenza prosegue nella zona boschiva con direzione ovest
– sud ovest fino a giungere alla m.ga Bofetàl (m 1435). Poco dopo, al bivio, teniamo
la destra e preseguiamo sul segnavia n 170 che ci conduce al passo di Campogrosso
ed all’omonimo rifugio; bella la vista sui monti circostanti. A questo punto c’è la possibilità di salire alla cima La Sisilla dove si trova la statua della Madonna attraverso un tratto attrezzato. (Questo ultimo tratto è facoltativo e a discrezione di ogni singolo partecipante).
Nella foto:
Arrivati al passo Campogrosso, ci concediamo una pausa per poi intraprendere il percorso del ritorno attraverso la strada del Re, dove incontriamo il famoso ponte “Tibetano”, su passarella. Questa nuova costruzione sospesa nel vuoto è costituita da elementi in acciaio e si
sviluppa per un tratto di 105 metri. Il ritorno prevede una visita al Sacrario del Pasubio dal quale proseguiamo per il Passo Pian delle Fugazze dove ci aspetta il pullman per
il rientro.
Vedi a pagina 13 il regolamento escursionistico completo.

cai-admin

Leave a Comment