1. Home
  2. /
  3. News
  4. /
  5. Rifugio Casera Bosconero

Rifugio Casera Bosconero

Per domenica 26 giugno 2022 vi proponiamo quest’uscita nel gruppo del Bosconero.

  • Gruppo: Bosconero Tipologia: anello
  • Partenza e arrivo: Val di Zoldo, loc. Pontesei, 825 m Dislivello: 680 m
  • Quota massima: 1457 m Difficoltà: E
  • Lunghezza: 13 km Durata: 5 ore
  • Segnaletica: CAI 490-485
  • Cartografia: Tabacco n. 25, scala 1:25000, Dolomiti di Zoldo Cadorine e Agordine
  • Accompagnatori: Gabriella Ravanello (cell. 348 4725165) – Elena Bernardi
  • Partenza: ore 6,30 Arrivo presunto: ore 18,00

“C’era una volta…” potrebbe iniziare cosi il nostro racconto, perché che questa sia un’escursione da favola non è solo un modo di dire, gli elementi ci sono tutti, la misteriosa valle del Bosconero, il rifugio che compare per magia, il lago delle streghe, una cascata nascosta e chissà che altro!

Il nostro itinerario ha inizio dal parcheggio subito dopo il Lago di Pontesei (825 m), attraversata la strada imbocchiamo il ben segnalato sentiero CAI 490, che ci condurrà lungo la Val de Bosconero, così chiamata per la fitta vegetazione che la rende buia e misteriosa. Percorriamo il ripido sentiero che in continua salita non dà tregua, senza lasciarci tentare dalle varie deviazioni proposte. Camminando si prosegue attraversando prima il greto della valle e quindi con ponticelli di legno un paio di incantevoli ruscelli.

All’incrocio con il sentiero CAI 485 (che prenderemo al ritorno), giriamo a sinistra e dopo pochi metri, come per magia compare l’ameno rifugio Casera Bosconero (1457 m) in una inaspettata radura al cospetto delle severe cime degli Sformioi, Sasso di Bosconero, Sasso di Toanella, Rocchetta Alta e Bassa. Uno spettacolo! Dopo il meritato ristoro, riprendiamo il cammino lungo il sentiero CAI 485 che costellato di radici e aghi di pino, in discesa ci condurrà fino alla deviazione (Casera dei Zot) mediante il greto, verso la suggestiva cascata e per i più temerari fino allo smeraldino Lago delle Streghe. Tornati sui nostri passi, riprendiamo il sentiero e attraversato il Pont de la Capòtola (Attenzione, il nome è un avviso!) ci porterà a concludere il giro ad anello ricongiungendosi a quello di andata e quindi al punto di partenza.

Vedi a pagina 15 dell’annuario il regolamento escursionistico completo.

Menu