1. Home
  2. /
  3. News
  4. /
  5. Sul cammino devozionale, tra fede e natura, ma non solo

Sul cammino devozionale, tra fede e natura, ma non solo

Domenica 15 maggio 2022 – Questa giornata, suddivisa in tre distinti appuntamenti, ci porterà a conoscere un nuovo cammino che racchiude luoghi di notevole interesse e curiosità (caratterizzati anche dalle fioriture del periodo).

Inoltre la piacevole scoperta di una località di cui non sempre siamo a conoscenza.

Dal “Castagner dea Madoneta” prenderemo il sentiero delle Piere Rosse e attraverso questo, raggiungeremo il sottostante piazzale del Santuario della Madonna del Covolo. Lungo la stradina sterrata della Via Crucis, attraverseremo la valle della Madonna raggiungendo la Fattoria Didattica “il Codibugnolo”, dove per sentiero natura, saliremo al Centro Chiavacci per
visitare l’orto botanico e il terrazzo delle stelle, dov’è collocata una mostra permanente di antichi strumenti per la misurazione del tempo.

La nostra escursione proseguirà salendo ai bellissimi prati semi-aridi del Monte Castel (650 m) ai piedi del monte Colombera. Al centro del prato più grande (8 ettari), potremo visitare Casera Schiba del 1700 e l’antico caserin, ora Eremo di Santa Chiara del 1600: nelle facciate esterne sono raffigurate due meridiane e all’interno vi sono delle piastrelle raffiguranti i fiori presenti nel prato. Poco distante, immersa nel bosco, Casera Castello del 1600 ora Eremo Don Paolo Chiavacci.

La nostra mattinata proseguirà verso il rientro passando per la Grotta dei Tre Busi: lungo il segnavia CAI 113, raggiungeremo la baita degli Alpini dove troveremo un’area attrezzata per la pausa pranzo. Nel pomeriggio, la visita al Giardino Vegetazionale Astego di proprietà di Veneto Agricoltura, per una sensazionale e piacevolissima scoperta. Un luogo dove vedere e conoscere le specie botaniche del nostro Monte Grappa, ma non solo: l’ambientazione particolarmente suggestiva sarà un vero piacere non solo per gli occhi.

  • Gruppo: Monte Grappa
  • Tipologia: anello
  • Partenza: Crespano del Grappa
  • Arrivo: Crespano del Grappa
  • Dislivello: 400 m in salita e discesa
  • Quota massima: 650 m
  • Difficoltà: E
  • Durata: intera giornata
  • Interesse: botanico, vegetazionale, geologico, storico e paesaggistico.
  • Accompagnatori: Silvano Bandiera (cell. 333 4271712) – Nicola Garbujo
  • Partenza: ore 7,30 Arrivo presunto: 17,00
Menu